Progetti di ricerca

Nel corso degli anni abbiamo progettato sistemi e prototipi all’avanguardia per ispezione di infrastrutture, agricoltura di precisione, ricerca e soccorso e salvaguardia del patrimonio culturale.

In qualità prima di start-up innovativa e poi di PMI abbiamo partecipato a numerosi progetti Horizon 2020, il più importante programma per la ricerca e l’innovazione dell’Unione Europea.

Nel contesto dell’aviazione digitale, TopView partecipa alla definizione dello U-space di SESAR JU, ovvero l’insieme di servizi volti a regolare l’accesso sicuro ed efficiente dei droni nello spazio aereo europeo.

Nei progetti SESAR portiamo le nostre competenze ingegneristiche e di operatori UAS, contribuendo sia alla definizione dei concetti operativi che allo studio e allo sviluppo di servizi e micro-servizi.

Progetti in corso

ICARUS

H2020-SESAR-2019-2, GRANT AGREEMENT NUMBER: 894593

tag: Aviazione digitale, U-space, Aviazione generale

ICARUS propone una soluzione innovativa di Common Altitude Reference in spazio aereo VLL (Very Low Level), mediante la definizione di un nuovo servizio U-Space di livello U3 e la sua validazione in ambiente operativo reale. Tale servizio è indirizzato ai piloti UAS che operano con voli BVLOS ed a piloti di ultraleggeri GA.

PATHFINDER

ESA Contract No. 4000135297/21/NL/MP/mk (ESA-Sistematica SpA); AO/1-10516/20/NL/MP/mk

Progettazione ed implementazione di un sistema di early warning per First Responders e Protezione Civile basato su una flotta di droni aerei, terrestri e sottomarini. TopView si occupa del sistema Drone autonomo, dello sviluppo di un payload per abilitare un ponte radio per il ripristino di comunicazione locale vincolato come ponte radio, e delle attività di validazione sul campo.

Passport

(H2020; Grant Agreement-101004234)

(Operational Platform managing a fleet of semi-autonomous drones exploiting GNSS high Accuracy and Authentication to improve Safety and Security in port areas).

Ingegnerizzare e qualificare una soluzione per la situational awareness, basata su droni multirotore, ad ala fissa e sottomarini per migliorare safety e security nelle aree portuali. L’obiettivo è innestare la soluzione su piattaforme operative già esistenti per la gestione di tali infrastrutture. TopView si occupa, in quanto partner, dell’esecuzione delle campagne di validazione e di realizzare stazioni di ricarica, atterraggio e decollo per i droni multirotore basata su propri brevetti.

AMPERE

European GNSS Agency – Grant Agreement No. 870227

(AMPERE (Asset Mapping Platform for Emerging countRies Electrification) nasce con l’obiettivo di mappare le linee elettriche della Repubblica Domenicana, avvalendosi dei nuovi servizi a valore aggiunto della costellazione europea Galileo.
Il progetto sfrutta, infatti, droni dotati di ricevitori satellitari Galileo/EGNOS ad alta accuratezza che mapperanno la rete elettrica ed effettueranno rilevamenti di precisione per la prevenzione della dissipazione di energia. TopView, oltre ad apportare la propria expertise come operatore SAPR, si sta occupando della progettazione ed implementazione di un payload specifico, e dello sviluppo di un algoritmo per il volo autonomo.

SMARTGO

ASI N. 2021-3-U.0 Codice Unico di Progetto (CUP) F65F21000010005)

“gnsS-enabled urban air Mobility through Ai-powered environment-awaRe Techniques for strateGic and tactical path planning Operations (SMARTGO)”
Realizzazione di uno studio per un servizio Uspace con riferimento alla Urban Air Mobility.

L’obiettivo della ricerca è lo sviluppo di tecniche “GNSS-aware” di pianificazione di volo (fase “strategica”) e modifica dinamica (in fase “tattica”) UAS autonomi in scenari complessi quali quelli urbani, sfruttando a diversi livelli tecniche di intelligenza artificiale (Artificial Intelligence, AI). TopView ha contribuito con l’analisi dello stato dell’arte per lo U-space e per le tecniche di integrità GNSS e con attività di simulazione e validazione.

Logo progetto AMPERE

ACROSS

MIUR-ARS01_00702, CUP: B26G18000810005

tag: Applicazioni UAS, Aviazione digitale, BVLOS

ACROSS  contribuisce all’integrazione sicura ed efficiente delle operazioni di piccoli droni (sUAS) nello spazio aereo a bassa quota, controllato (aeroportuale) o non, dove coesistono il traffico di velivoli con o senza pilota a bordo.

COMP4DRONES

H2020-ECSEL-2018-2, GRANT AGREEMENT NUMBER: 826610

tag: Applicazioni UAS, Agricoltura di Precisione

COMP4DRONES (Components for Drones) supporterà la progettazione di un ecosistema olistico che spazi dalle applicazioni ai componenti elettronici faciliti l’evoluzione e la standardizzazione del settore Unmanned. L’ecosistema consentirebbe: un’efficace sviluppo e customizzazione delle piattaforme embedded; decision making autonomo e sicuro nelle operazioni singole e cooperative.

Progetti Conclusi

DREAMS

H2020-SESAR-2016-1, GRANT AGREEMENT NUMBER: 763671

tag: Aviazione digitale, U-space, BVLOS

DREAMS (DRone European Aeronautical information Management Study) ha lo scopo di supportare la crescita dell’aviazione unmanned, mediante l’analisi in chiave prospettica delle esigenze informative in ambito aeronautico.  Il presupposto della sicurezza nelle operazioni orienta le attività di analisi, simulazione e validazione di applicazioni e tecnologie per lo scambio di informazioni, assicurando la scalabilità del sistema U-space.

Logo progetto AMPERE

SARA

H2020-GALILEO-GSA-2016, GRANT AGREEMENT NUMBER: 766099

tag: Applicazioni UAS, Ricerca e soccorso, GALILEO.

Il progetto SARA ha l’obiettivo di realizzare un sistema semi-automatico che sia di supporto alle operazioni di Search and Rescue.  Il sistema proposto, concepito per le operazioni in mare, si basa su un RPAS (Remotely Piloted Aircraft System) dotato di sensori VIS-TIR (Spettro visivo e Termico ad infrarossi) in grado di localizzare e identificare i naufraghi. L’UAV agganciato al proprio hangar è in grado di eseguire lunghe sessioni di volo, riducendo i costi ed agevolando le operazioni di ricerca e soccorso.

TopView ha progettato, sviluppato e testato la versione prototipale del sistema, composto da drone ed hangar.

DODO

POR FESR CAMPANIA 2014-2020, CUP: B83D18000370007

tag: Aviazione digitale, Aviazione generale

Questo progetto si pone l’obiettivo di realizzare una piattaforma ICT capace di supportare i piloti di General Aviation (GA) e VDS in tutte le fasi di volo. Attualmente i velivoli della GA non dispongono delle strumentazioni di bordo avanzate allo scopo fornire i dati e gli alert necessari per una navigazione sicura. Tale piattaforma consente un miglioramento della Situational Awareness del pilota con particolare riferimento ad aspetti ambientali e di sicurezza (controllo del traffico circostante e rischi meteorologici).

Logo progetto AMPERE

EASY-PV

H2020-GALILEO-2015-1, GRANT AGREEMENT NUMBER: 687409

tag: Applicazioni UAS, Ispezioni, Energie Rinnovabili, GALILEO

Il progetto EASY-PV (Egnss high Accuracy SYstem improving PhotoVoltaic plants maintenance) ha sviluppato un sistema di acquisizione, georeferenziazione e processing di immagini di un impianto fotovoltaico nello spettro ottico e termico. L’UAS appositamente equipaggiato con ricevitore Galileo consente l’identificazione di anomalie termiche dei moduli fotovoltaici con estrema precisione, migliorando l’efficacia e l’efficienza del processo di manutenzione.

TopView ha progettato e sviluppato interamente l’UAS: drone, ricevitore GNSS, payload ed algoritmo di rilevazione.

Logo progetto AMPERE

INNOVARE

PSR CAMPANIA 2014-2020 TIPOLOGIA 16.1.1, CUP: B38H19005510009

tag: Applicazioni UAS, Ispezioni, Agricoltura

Lo scopo principale del progetto “INNOVARE” è la realizzazione di un sistema automatico per la gestione intelligente e sostenibile del fabbisogno idrico delle coltivazioni.  L’obiettivo è usare tecniche di raccolta ed analisi in tempo reale di dati integrati provenienti da diversi tipi di sensori.

Il sistema fa affidamento sia su sensori installati nel suolo capaci di misurare variabili in tempo reale (esempio l’umidità del terreno), sia su sistemi a pilotaggio remoto (RPAS-Droni) equipaggiati con sensori idonei per l’ispezione dello stato delle coltivazioni in determinati istanti di tempo.

Logo progetto AMPERE

VESTA

POR FESR CAMPANIA 2014-2020, CUP: B83D18000320007

tag: Applicazioni UAS, Patrimonio Culturale, Ispezioni

Il progetto VESTA ha come obiettivo lo sviluppo e la sperimentazione sul campo di strumenti tecnologicamente avanzati ed innovativi a supporto della salvaguardia dei Beni Culturali. I dati ottenuti attraverso l’implementazione di questi strumenti contribuiranno alla creazione di un sistema di monitoraggio periodico e sistematico destinato ai gestori dei Beni culturali. Tale sistema permetterà di valutare: lo stato di conservazione, il livello di degrado e il rischio di danneggiamento e perdita dei monumenti antichi a causa di vari fenomeni di degrado che ne possono minare l’integrità.

NARROW PATH

POR FESR CAMPANIA 2014-2020, CUP: B43D18000370007

tag: Aviazione digitale, EGNOS, GALILEO

NARROW PATH esplora la possibilità di installare a bordo di un drone di piccole dimensioni sistemi avanzati di navigazione satellitare (es. EGNOS, Real Time Knematics, etc). Tale sperimentazione intende ridurre il NSE (Navigation Sensor Error) e il FTE (Flight Techincal Error), rendendo, quindi, più stretto il ‘buffer’ di protezione intorno alla rotta pianificata. In tal modo il volume di protezione ai lati della rotta potrebbe essere ridotto fino a 50 m per lato, consentendo così voli di piccoli droni in VLL in vicinanza di ostacoli in misura molto maggiore di quanto non sia possibile con velivoli tradizionali.

FOCUS

POR FESR CAMPANIA 2014-2020, CUP: B63D18000610007

tag: Applicazioni UAS, Ambiente, Ispezioni

La gestione delle specie di uccelli “problematiche” rappresenta uno dei temi di principale interesse dell’Igiene Urbana. In particolare i problemi di convivenza con il Gabbiano reale si stanno sempre più intensificando nella città di Napoli così come in molte città europee. Infatti, la specie sta colonizzando rapidamente le aree urbane, soprattutto quelle costiere. Il progetto FOCUS (Flying Outfit for Control of Unsafe Seagulls) propone un metodo per la riduzione dei rischi legati alla presenza di gabbiani grazie ad SAPR customizzati per devitalizzarne, a distanza, le uova presenti nel nido.